CryptoEats: il delivery fasullo che in UK ha truffato per 500.000 dollari

Nel Regno Unito è comparso un nuovo servizio di delivery, pagabile in criptovalute: peccato fosse una truffa da centinaia di migliaia di dollari.

CryptoEats

Si chiama CryptoEats, ed è un servizio di delivery fasullo che in UK si è intascato, con una truffa, circa 500.000 dollari. Se n’è parlato molto nel Regno Unito nelle scorse settimane: questo perché la fantomatica azienda di consegne a domicilio aveva ingaggiato diversi influencer per farsi pubblicità. La novità del servizio stava nella possibilità data ai clienti di pagare le consegne utilizzando la criptovaluta anziché il denaro contante.

Il nuovissimo delivery era stato lanciato con tutti i particolari d’ordinanza: comunicato stampa, una presunta festa di inaugurazione, TikToker che promuovevano il tutto con indosso le uniformi dell’azienda. Salvo poi scomparire nel nulla, senza lasciare traccia, e anzi lasciandosi dietro un bel po’ di debiti.

CryptoEats

Il sito web di CryptoEats – ora sparito dal web – affermava di avere a disposizione “centinaia di ristoranti tra cui scegliere” e prometteva una serie di servizi effettivamente non troppo credibili, come la possibilità di farsi prelevare da un artista presso alcuni dei ristoranti del circuito per farsi dare un passaggio verso casa, oppure la consegna di un caffè in soli cinque minuti o ancora – cosa dal sapore decisamente amaro – la garanzia di dare ai rider uno stipendio fisso e un contributo pensionistico assicurato.

Insomma, premesse che a ben guardare potevano far intuire qualcosa di strano. Qualcosa che infatti è avvenuto: all’improvviso CryptoEats si è volatilizzata, portando via con sé 500mila dollari in Binance Coin di token già acquistati dagli utenti. Il tutto, con una lezione: mai fidarsi di chi promette troppo.