di Marco Locatelli 11 Gennaio 2021
birra

Non ti vaccini contro il Covid-19? Allora la mia birra non la bevi. Questa, più o meno, l’equazione che adotterà il titolare di una birreria di Cuneo, la Birrovia in piazzale Vecchia Stazione, contro gli eventuali avventori che decideranno di non vaccinarsi nei prossimi mesi.

“Voglio trasformare la Birrovia in un ‘Café Covid Free’ – spiega il titolare Michele Trapani sui social – E pazienza se qualcuno già sorriderà, o se qualcun altro mi insulterà. Voglio veder rispettato da qualche autorità il mio diritto al lavoro”.

Una sorta di vero e proprio “passaporto sanitario” che permetterebbe di poter tornare a fare tutto quello che si faceva prima della pandemia, come, appunto, sorseggiare una birra fresca in un locale come quello di Michele Trapani.

“Nel Café COVID Free – prosegue Trapani nel suo lungo post – si potrà entrare solo se vaccinati e configurati tramite un App con QRcode scansionabile all’ingresso del locale per poter poi trascorrere una serata in tranquillità, mangiando, bevendo, ascoltando buona musica in totale sicurezza e rispetto altrui. Voglio che mi mettiate in condizione di poter lavorare. La Birrovia già quest’estate, adottando tutte le misure necessarie, ha dato esempio di professionalità e di doveroso senso civico. Quindi in definitiva questo chiedo: la possibilità di poter lavorare come ho dimostrato di saper fare. Il cliente sceglierà”.

Una proposta che ha ovviamente alzato il tipico polverone di polemica social. Solo il tempo – e la campagna vaccinale – ci saprà dire se la richiesta del barista troverà un riscontro.

Fonte: La Repubblica