di Valentina Dirindin 4 Agosto 2019

Bisogna ammetterlo: non capita spesso, al ristorante, di ordinare la frutta a fine pasto. È quel che ha pensato Confagricoltura quando ha deciso di distribuire frutta gratis nei ristoranti, convinta che la frutta non abbia adeguato spazio sulle nostre tavole, soprattutto quando si parla di cenare fuori.

Il progetto, nato dalla collaborazione tra Confagricoltura, Confcommercio-Imprese per l’Italia e Associazione Albergatori Esercenti e Operatori Turistici della provincia di Cuneo è stato denominato “La Frutta non è peccato, frutticoltori e ristoratori portano il territorio in tavola” e ha l’obiettivo di promuovere il consumo della frutta nel settore della ristorazione.
A questo scopo sono stati coinvolti i locali della zona e tredici aziende agricole del territorio che forniranno la materia prima.

“Vogliamo lanciare il messaggio che la frutta è un ottimo modo per finire un pranzo o una cena anche al ristorante, sensibilizzando sempre di più anche gli operatori del settore enogastronomico”, ha spiegato in conferenza stampa il presidente di Confagricoltura Cuneo, Enrico Allasia. “Solo con l’aiuto di tutti potremo tentare di invertire tendenze che vede la frutta sempre meno consumata fuori casa, se non cucinata o a guarnizione di piatti e portate”.

[Fonte: Italfruit]