di Dissapore Dissapore 14 Aprile 2021
delivery asporto panino

Quanto torneremo al ristorante, smetteremo di ordinare cibo a casa? Sembra proprio di no: un report di BentoBox afferma che quasi l’80% degli americani ha serie intenzioni di mantenere le abitudini acquisite durante la pandemia, e tra queste in particolare quella di ordinare cibo delivery o take away. I ristoranti di New York stanno aprendo, e andando incontro alla difficoltà di far alzare i clienti, così contenti di tornare nei locali che non se ne vanno più. Ma d’altra parte in tempi di coronavirus il delivery ha rappresentato una salvezza: per molti locali che si sono arrangiati con l’asporto e trasformati in dark kitchen, per i consumatori barricati in casa senza altre possibilità che ordinare la cena, e ovviamente per le piattaforme di delivery che sono tra le poche aziende a uscire rafforzate da questo periodo.

La piattaforma di marketing per ristoranti BentoBox, in collaborazione con The Infatuation, ha intervistato oltre 1.000 clienti su come immaginano che le loro abitudini alimentari in tempi di pandemia cambieranno nei prossimi mesi. Risulta che il 79% prevede di continuare a ordinare consegne e da asporto a livelli “pandemici”. Le ragioni sono varie. Partendo dal motivo meno citato, il 50% degli intervistati ha espresso “il desiderio di sostenere i ristoranti locali” come motivazione, sebbene tale numero sia balzato al 61% tra le persone che ordinano cibo delivery o take away almeno cinque volte a settimana. Quanto al motivo più citato? La comodità. La pandemia ha fatto capire alle persone quanto sia facile ottenere del buon cibo senza doversi alzare dal divano. L’unico cambiamento che potrebbe arrivare, tuttavia, è che più persone potrebbero ordinare direttamente dai ristoranti, invece che tramite app di consegna. Cosa che non sarebbe male, per tutti i soggetti coinvolti.

[Fonte: BentoBox]