di Veronica Godano 8 Gennaio 2020
dieta-sirt-adele-funziona

Dieta Sirt o anche del gene magro è il “miracolo” che in un anno ha modificato letteralmente l’immagine della pop star Adele (insieme al Pilates). La cantante ha perso 30 kg ed è apparsa sulle copertine, nell’ultimo periodo, molto più magra. Ma gli hater non hanno perdonato uno scatto della 31enne in vacanza ai Caraibi nella sua nuova mise e sono volate le critiche per la forma fisica. “Ora è troppo smunta” per il web che controlla costantemente il suo aspetto e alcuni la definiscono persino malata. “Sembra più vecchia” tuona un troll e altri hanno anche ipotizzato che la star abbia subito un intervento chirurgico per la perdita di peso.

Il nome sirt viene da sirtuine, geni che stimolerebbero il metabolismo aumentando le possibilità di dimagrimento. La dieta funziona come una normale dieta ipocalorica volta allo snellimento, ma costituita quasi solamente da alimenti sirt ossia con quelle determinate caratteristiche che attiverebbero le sirtuine e innescherebbero l’accelerazione metabolica.

In passato Adele ha anche creato una lista nera con i nomi dei critici più agguerriti delle sue forme. Addirittura lo stilista di moda Karl Lagerfeld l’ha definita nel 2012: “Un po’ troppo grassa, ma con un bellissimo viso e una voce divina”. Adele, però, non ha mai mollato e si è sempre dimostrata sicura del suo fisico, in primis, e delle decisioni prese, a suo dire,”per se stessa e nessun’altro”.

Fonte: The Sun