Diete proteiche, fanno male e abbassano la longevità: la riconferma

Dalla serie “repetita iuvant” ecco una ricerca che ancora una volta ci conferma che le diete proteiche fanno male e abbassano la longevità. Come se ne avessimo bisogno. Ormai lo sanno anche i muri. Ma evidentemente c’era bisogno di dirlo ancora una volta. Almeno.

Uno studio dell’Università della Finlandia Orientale pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition ci dice per l’ennesima volta che una dieta ricca di proteine animali può far male alla nostra salute.

La ricerca è stata condotta su un campione di 2.600 persone che ogni giorno mangiavano più di 200 grammi di proteine animali. Queste persone correvano un rischio maggiore di morte in 20 anni rispetto a chi seguiva una dieta più sana e più equilibrata e cioè mangiava meno di 100 grammi al giorno di proteine animali.

Inoltre, gli studiosi hanno scoperto che correvano un rischio maggiore di morte quegli uomini a cui era stato diagnosticato, all’avvio della ricerca, il diabete di tipo 2, il cancro o malattie cardiovascolari.

La scoperta dell’acqua calda, dal momento che già in passato studi scientifici avevano dimostrato che una dieta non equilibrata e ricca di proteine animali derivanti da carni lavorate o carne rossa può aumentare il rischio di morte nei soggetti interessati.

Come sempre vale la regola: più frutta e verdura, cereali integrali, una dieta bilanciata che contenga tutti i nutrienti ma in dosi adatte a noi, evitando di esagerare con dolci, alcol e altri alimenti che, a lungo andare, possono far male alla salute. Non servono altri studi, sappiamo già cosa fa bene e cosa fa male alla nostra salute.

Avatar Patrizia

12 Aprile 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento