di Valentina Dirindin 22 Febbraio 2021
ta na ri dublino

Un pub di Dublino ha deciso di reinventarsi come clinica veterinaria: in fondo, ognuno fa quel che può per sopravvivere e tenersi impegnato in questo momento difficile per chi ha un’attività commerciale.

Così i proprietari del pub Tara Na Ri nella contea di Meath, a nord-ovest della capitale irlandese, hanno deciso di lanciarsi in una nuova attività, piuttosto diversa da quella precedente.

Le pinte di birra servite ai clienti un po’ alticci e molesti sono state sostituite da biberon di latte per i piccoli cuccioli. Che forse, alla fine, fanno pure meno rumore degli avventori a fine serata.

Cigni, capre selvatiche, perfino volpi: la clinica veterinaria messa su dai proprietari del Tara Na Ri, infatti, cura in particolar modo gli animali selvatici.

“Eravamo così abituati a un unico modo di vivere”, ha detto James McCarthy, la cui famiglia è proprietaria del pub da più di dieci anni. “Che quando ci è stata portata via la possibilità di aprire il nostro pub siamo rimasti con il vuoto. Ci vuole del tempo prima che inizi a essere sostituito con altre cose che non avresti mai pensato fossero possibili prima”, ha concluso raccontando il perché di una scelta così radicale.

Così, i locali del pub sono stati affidati all’agenzia governativa Wildlife Rehabilitation Ireland (WRI), perché ne facesse una clinica; mentre James McCarthy continua a servire il caffè ai clienti in una piccola zona del suo locale, che ha trasformato in un bar drive-through.

[Fonte: France 24]