Elisabetta Canalis, sospesa la pubblicità dell’acqua San Benedetto: l’azienda smentisce

La pubblicità dell'acqua San Benedetto che aveva Elisabetta Canalis come protagonista è stata sospesa dalle autorità competenti? L'azienda smentisce.

elisabetta canalis

Niente più acqua minerale al posto di latte e biscotti per Elisabetta Canalis. Ricordate di quando, poco più di un mese fa, vi raccontammo delle polemiche generate dallo spot dell’acqua San Benedetto con la showgirl in questione come protagonista? Vi facciamo un riassunto: una Canalis in forma come non mai si sveglia raggiante, ma la sua colazione va in fumo quando inavvertitamente brucia le fette biscottate nel tostapane. Poco male, però: la nostra protagonista prende una bottiglia d’acqua (naturalmente San Benedetto) ed esce di casa per affrontare la giornata.

acqua

Ora, i meno maliziosi potrebbero pensare che l’intenzione sia quella di fare una bella colazione al bar: dopotutto la giornata è iniziata male (le fette biscottate bruciate) e un bel cappuccino cremoso con un croissant farcito di marmellata potrebbe riportarla in carreggiata – ma il messaggio implicito è in realtà ben più disturbante. Nella scena successiva, infatti, Elisabetta Canalis parla con l’immagine di sé stessa in primo piano su di una rivista (allucinazioni dovute alla fame?), che si congratula e chiede quale sia il suo segreto per essere così in forma. “Ascolto il mio corpo” risponde la showgirl “e bevo un’acqua leggera con tanti nutrienti preziosi”. Il sottinteso non è sfuggito alla pagina di Instagram Aestetica Sovietica – se volete finire sulla copertina della rivista bevete acqua e scordatevi la colazione -, che non ha esitato a contattare le autorità del settore affinché esaminassero la pubblicità e i messaggi potenzialmente dannosi per coloro che soffrono di disturbi alimentari.

Il risultato? Aestetica Sovietica ci aveva visto lungo, e il Comitato di Controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha ritenuto opportuno sospendere lo spot. La stessa San Benedetto, per di più, ha sottoscritto l’impegno a elaborare una “nuova comunicazione per superare gli aspetti critici rilevati”.

Aggiornamento del 7 ottobre

Il Gruppo San Benedetto smentisce la notizia che la campagna di comunicazione, con protagonista Elisabetta Canalis, sia stata oggetto di censura o sospensione a seguito di decisione del Giurì della Pubblicità. L’informazione apparsa su alcuni giornali risulta pertanto non veritiera e l’azienda si riserva di agire nelle sedi competenti per tutelare i propri interessi.