di Marco Locatelli 3 Giugno 2021

Ferrarelle presenta – in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente il 5 giugno – Infinita, gamma di bottiglie realizzata utilizzando al 100% R-PET, con plastica riciclata direttamente dall’azienda.

Infinita – si legge nel comunicato stampa – è l’ulteriore traguardo nel percorso di sostenibilità che Ferrarelle SpA porta avanti da sempre: è infatti la prima e l’unica realtà del settore del Food & Beverage in Italia ad essersi dotata, già nel 2018, di uno stabilimento per il riciclo e la produzione di PET riciclato che ogni anno toglie dall’ambiente oltre 20.000 tonnellate di bottiglie provenienti dalla raccolta differenziata, trasformate in R-PET pronto ad una nuova vita.

“Per Ferrarelle la sostenibilità è da sempre un asset strategico, trasversale nel nostro modo di fare impresa, che in maniera sinergica e coerente coniuga gli aspetti commerciali e di marketing alle tematiche di sostenibilità e responsabilità sociale, trasformandoli in un vantaggio competitivo sul mercato” – commenta Michele Pontecorvo Ricciardi, Vicepresidente di Ferrarelle SpA – “Infinita rappresenta allo stesso tempo sia un ulteriore traguardo di sostenibilità, sia nuovo punto di partenza per la nostra azienda che continuerà ad essere in prima linea nell’applicare i principi dell’Economia Circolare, investendo in innovazione di packaging e di processo, con focus nell’eco-design con l’obiettivo di aiutare i nostri consumatori a riciclare in maniera semplice le nostre bottiglie affinché abbiamo infinite nuove vite”.

La nuova linea prende il nome dal “potenziale infinitamente riciclabile” della plastica PET ed è destinata al settore Ho.Re.Ca.

Le tre referenze – Ferrarelle, effervescente naturale; Natìa, minerale oligominerale; Maxima, effervescente naturale rinforzata con il gas naturale della sua sorgente – si affiancano agli altri formati destinati al canale retail (1,5 L e 0,5L), già realizzati con almeno il 50% di PET riciclato sempre direttamente dall’azienda.