di Marco Locatelli 2 Marzo 2021

La Formula 1 festeggia con le bollicine italiane. Dalla stagione 2021 non sarà più, infatti, lo champagne il vino del brindisi a fine gara, sul podio, bensì lo spumante trentino Ferrari Trento.

Nonostante il nome lo suggerisca, l’azienda vinicola non ha niente a che vedere con la casa automobilistica di Maranello. La Ferrari Trento è stata fondata nel lontano 1902 da Giulio Ferrari. Lo spumante trentino “ruba” quindi la scena allo champagne, che lo scorso anno era fornito da Moet & Chandon.

L’accordo sarà valido per tre anni, ma non è la prima volta che la Ferrari Trento si inserisce nel mondo dei motori: nel 1980 sponsorizzò il podio di Monza.

Il vino farà la sua comparsa però solo a partire dalla seconda gara del Mondiale di Formula 1, dal Gp di Imola del 28 aprile: il primo Gp è in Bahrein e, come da tradizione islamica, si sorseggia acqua di rose.

Per il brindisi sul podio saranno stappate le bottiglie di Magnum di brut pluripremiato. “Siamo molto orgogliosi di annunciare questa partnership – ha dichiarato Matteo Lunelli, presidente e ceo di Ferrari Trento -Salire sul podio della Formula 1 è per noi al tempo stesso un traguardo e un punto di partenza”.

“Per oltre un secolo, Ferrari Trento è stato sinonimo di eccellenza italiana, e ha creato con la propria passione, bollicine di grande eleganza, capaci di valorizzare ogni momento. Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare insieme per migliorare l’esperienza dei nostri fan sia per quanto riguarda le celebrazioni sul podio che nell’ospitalità”, ha commentato Stefano Domenicali, presidente e ceo di Formula 1.

Fonte: Ansa e Il Corriere della Sera

1