di Valentina Dirindin 5 Giugno 2021
tonno trancio

Nove persone sono finite in ospedale dopo aver consumato del tonno in due diversi ristoranti di Firenze. Il pesce (tranci di tonno fresco) proveniva in entrambi i casi da un ingrosso che serve la ristorazione e il mondo horeca.

Le persone che l’hanno consumato si sono sentite male accusando sintomi quali nausea, vomito e in alcuni casi anche episodi sincopali (svenimenti), e si sono recate al pronto soccorso.

Prima ci sono finite quattro persone, e il giorno successivo altre quattro. L’ultima persona è stata ricoverata al pronto soccorso ieri , dopo aver manifestato sintomi analoghi. A questo punto la Asl è stata messa in allerta, quando tutte le persone ricoverate hanno raccontato di aver consumato del tonno, anche se in due locali differenti della città. Un decimo caso forse legato a questi, inoltre, è stato registrato dopo il consumo di tonno in un ristorante di Portoferraio , in provincia di Livorno.

Nulla di grave comunque per le persone ospedalizzate, che sono già state tutte dimesse. Tuttavia, come doveroso, l’autorità competente sta procedendo ad applicare la prevista procedura di allerta alimentare, ed è in corso un’inchiesta sanitaria da parte dell’Asl Toscana centro.

Nel frattempo, l’Azienda sanitaria Locale ha provveduto a effettuare il blocco sanitario di tutte le merci riferibili al lotto di tonno presumibilmente coinvolto nei casi di intossicazione.

[Fonte: Ansa]