di Manuela 18 Maggio 2020
ladro

Nel caso qualche ottimista avesse pensato che l’emergenza Coronavirus avrebbe potuto farci diventare migliori: no, era pura utopia. Lo sa bene un ristorante di Firenze che, finalmente pronto per la riapertura dopo mesi di lockdown, si è visto rubare i tavolini a un giorno dalla tanto sospirata riapertura.

Il locale in question è Los Chicos in Via de’ Benci. Come tutti i ristoranti, bar e pizzerie, anche Los Chicos è stato chiuso durante gli ultimi mesi: zero incassi, ma bollette, affitti e stipendi da pagare. Finalmente, però, Giuseppe Conte dà il via libera: dopo un primo azzardo con consegne e a domicilio e asporto, adesso dal 18 maggio, i ristoranti possono riaprire, rispettando ovviamente la normativa prevista.

E qui arriva la mazzata finale per Los Chicos: i suoi titolari, Denis e Arzu Asan, erano pronti per tirare su le saracinesche, ma qualcuno, nella notte fra sabato e domenica, ha pensato bene di rubargli i tavolini dal patio esterno del locale (fra l’altro anche tavolini piuttosto pesanti). Denis e Arzu chiedono a chiunque sappia o abbia visto qualcosa di parlare: sono in pieno centro, qualcuno deve per forza aver notato qualcosa.

Essendo che durante l’ultimo periodo non ci sono stati turisti, gli incassi sono stati nulli. E ora, oltre all’affitto di casa e locale, va a sommarsi anche la spesa per riacquistare i tavolini. Si parla di 700-800 euro che andranno a incidere pesantemente su un’attività che non sta incassando. Sulla vicenda ora stanno indagando i Carabinieri.