di Valentina Dirindin 2 Novembre 2019
Nuova operazione commerciale nel mondo del food delivery. L’olandese Takeaway propone la consegna di cibo a domicilio unendosi a Just Eat

Se perfino un colosso come Grubhub crolla in borsa significa che le cose, nel settore del food delivery, stanno davvero cambiando. Almeno, è quanto sostengono alcuni osservatori del mercato osservando l’andamento di società come Grubhub, uno tra i principali player del settore del delivery online in America.

In un solo giorno, la società (fondata nel 2004 e attiva su oltre 115mila ristoranti in tutti gli Stati Uniti, con quasi 20 milioni di utenti attivi) ha perso circa il 43% del suo valore di Borsa (arrivando al livello più basso da marzo 2017) dopo aver comunicato i risultati di bilancio per il trimestre luglio settembre 2019, che non erano in linea con le previsioni di Wall Street.

Il problema è rprobabilmente l’allargamento del mercato, per cui oggi GrubHub fa più difficoltà a mantenere e affezionare i propri clienti ora che così tante aziende si sono poste con la loro offerta per la consegna del cibo a domicilio.

Una situazione economica prevedibile forse, ma che comunque pare essere un segnale per una rivoluzione di un settore che, negli ultimi anni, era cresciuto a dismisura. Magari non l’inizio della fine, ma certamente un ridimensionamento inevitabile, come pare di intuire anche dalle affermazioni rilasciate da Matthew Maloney, CEO di GrubHub che, in una lettera agli azionisti ha spiegato: “le facili vittorie sul mercato stanno scomparendo un po’ più rapidamente di quanto pensassimo”.

[Fonte: CNN]