di Marco Locatelli 26 Maggio 2021
rider food delivery

Un gruppo di ragazzi fiorentini sta provando a sfidare i giganti del food delivery mettendosi in proprio con la loro cooperativa di rider “Robin food”.

Una sorta di “Davide contro Golia” delle consegne a domicilio di cibo  e che vede appunto “Robin food” (con un nome che è tutto un programma) di fronte a colossi come Just Eat, Dliveroo e Glovo.

Ad inventarsi questa ambiziosa sfida sette ragazzi di Firenze che stanno costruendo una filiera corta del delivery, ancora in fase di definizione. Nei prossimi giorni dovrebbe però essere disponibile l’app per poter ordinare con Robin Food. Gli obiettivi della cooperativa sono: condizioni dei lavoratori “dignitose”, ma anche commissioni più basse per i ristoratori e il rispetto dell’ambiente.

“Tutti abbiamo sentito di come le grandi aziende della consegna a domicilio sfruttano i rider – si legge nel sito ufficiale della cooperativa – Ma cosa succede se gli stessi rider decidessero di fare a meno di loro e di mettersi in proprio? Il risultato è Robin Coop, la prima cooperativa di delivery a tutto tondo a Firenze interamente posseduta e gestita dagli stessi fattorini!”

“Il nostro obiettivo – fanno sapere –  è creare una realtà sostenibile a 360 gradi: vogliamo offrire salari migliori e condizioni dignitose ai lavoratori , minori costi per i ristoratori e un servizio che sappia essere sempre puntuale, economico e rispettoso dell’ambiente . Il delivery è un mercato in enorme espansione, e non riteniamo giusto che questi profitti vadano ad arricchire paradisi fiscali esteri anzichè rimanere qua, nella comunità che li genera”.

Fonte: Robincoop.it