di Marco Locatelli 30 Aprile 2021

Dal 19 maggio la Francia comincerà, gradualmente, ad allentare le restrizioni, compresa la riapertura di ristoranti e bar all’aperto (come ora in Italia), ma anche negozi non essenziali, cinema e musei, il tutto ovviamente nel rispetto delle misure anti-Covid.

Resta però il coprifuoco dalle 19 alle 6. Per quanto riguarda la ristorazione, i tavoli esterni potranno ospitare al massimo 6 persone, mentre saranno al massimo 800 le persone consentite all’interno di musei, cinema e teatri mentre 1.000 al massimo all’esterno.

La situazione epidemica in Francia è però ancora critica, con il record di pazienti in terapia intensiva raggiunto il 26 aprile, (oltre 6 mila). Intanto la campagna vaccinale prosegue e oltre 14 milioni di persone ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19.

L’idea è quindi di “riaprire gradualmente per impedire al virus di diffondersi di nuovo”, ha fatto sapere il presidente Emmanuel Macron.

Secondo la roadmap del governo, il coprifuoco potrebbe decadere il 30 giugno, ma con allentamenti graduali: si passa dalle 19.00 alle 21.00 dal 19 maggio, alle 23.00 dal 9 giugno e cancellazione definitiva dal 30 giugno, appunto.

Fonte: Il Fatto Quotidiano