di Valentina Dirindin 3 Marzo 2021
ciriello-vincenzo-mazzarella-638x425

Lavorava in Francia come rider in pizzeria, ma era in realtà uno dei boss più pericolosi d’Italia, latitante del clan Mazzarella.

Vincenzo Ciriello, 60enne conosciuto negli ambienti criminali come ‘o zullus, è stato localizzato e catturato dalla Brigata Nazionale Ricerca Fuggitivi Oltralpe, e precisamente ad Avignone, dove lavorava come fattorino nella pizzeria del fratello.

Il latitante, considerato un elemento di spicco del clan camorristico dei Mazzarella, era stato addirittura inserito all’interno della lista del Ministero dell’Interno che raccoglie i latitanti più pericolosi.

I Mazzarella sono infatti un potente clan camorristico operante in diversi quartieri di Napoli.  L’operazione è arrivata a buon fine grazie alla collaborazione tra Francia e Italia: gli agenti della ricerca fuggitivi hanno infatti ricevuto input utili alla localizzazione del latitante da parte del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Napoli, e l’indagine è stata coordinata dai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia e dal sostituto procuratore Antonella Fratello.

Ora Vincenzo Ciriello si trova in carcere, in attesa del provvedimento di estradizione. L’uomo, all’incirca un anno fa,  stato condannato a dieci anni di reclusione in un processo contro diversi esponenti dei clan Montescuro, Mazzarella e D’Amico, accusati di associazione per delinquere di stampo mafioso e di estorsione aggravata.

[Fonte: Il Corriere della Sera]

1