Genova, merce scaduta e moscerini: chiusa un’ortofrutta alla Foce

Un negozio di ortofrutta nel quartiere Foce di Genova è stato chiuso a causa delle pessime condizioni igienico-sanitarie.

mercato

Merce scaduta nei magazzini, l’aria appestata da cattivi odori e nugoli di moscerini che vagano ronzando da un prodotto all’altro – questo, in poche parole, il quadro tracciato dagli agenti della Polizia di Genova e dagli ispettori sanitari dell’ASL3 in seguito a un’accurata ispezione in un negozio di ortofrutta situato nel quartiere Foce.

polizia

I controlli, facenti parte di una più ampia operazione effettuata dalle forze dell’ordine e dalle autorità sanitarie nelle attività commerciali del quartiere in questione, hanno per l’appunto fatto emergere numerose problematiche in ambito igienico e sanitario. Oltre alle irregolarità elencate in apertura d’articolo, infatti, le ispezioni hanno anche scoperto come diversi prodotti di frutta e verdura fossero del tutto privi della certificazione di provenienza – chiaramente obbligatoria secondo le norme attualmente in vigore in materia di sicurezza alimentare.

Gli agenti dell’ottavo distretto e gli ispettori sanitari hanno dunque disposto la chiusura dell’attività commerciale in questione (e sanzionato i proprietari) finché, in seguito a un secondo controllo, non verranno verificati i requisiti per una riapertura in piena regola e senza eventuali pericoli per la salute dei clienti e dei cittadini.