di Valentina Dirindin 15 Ottobre 2020
berlino ph pixabay

Anche la Germania impone il coprifuoco a bar e ristoranti, che dovranno chiudere entro le 23. La decisione, che arriva dopo quella simile avvenuta in Italia, e dopo i lockdown annunciati in Belgio e Catalogna, conferma la direzione che stanno ormai prendendo la maggior parte dei governi europei per fronteggiare la seconda ondata di Coronavirus che dilaga nel mondo.

La cancelliera Angela Merkel, dopo una riunione con i presidenti dei vari Lander, ha dunque ha nnunciato una svolta drastica ma ritenuta necessaria: in tutte le regioni e le città della Germania considerate focolai di Covid-19 scatterà una “zona rossa”, con l’imposizione della chiusura entro le undici di sera per tutti gli esercizi commerciali.

Il provvedimento è per ora limitato alle regioni che registrano numeri più preoccupanti nel dilagare dei contagi: oltre al coprifuoco imposto a bar e ristoranti, negli stessi territori le feste private saranno limitate a dieci partecipanti e a massimo due nuclei familiari per volta.

Obbligo inoltre di indossare la mascherina in tutti i casi dove non sia possibile rispettare le necessarie distanze di sicurezza. In Germania ieri è stato registrato – così come in Italia – il record di contagi da inizio pandemia, con un aumento di 6638 casi, 1500 in più del giorno precedente, e 33 decessi.

[Fonte: Sky Tg 24 | Immagine: Pixabay]