di Valentina Dirindin 26 Aprile 2019
gianfranco vissani

Al round three del Vissani–gate ci pensa Daniela Martani, ex concorrente del Grande Fratello, che lo invita a tacere e a pensare alla sua mole di 150 chili.

Ma facciamo un passo indietro, che qui la questione rischia di essere più intricata della trama di Beautiful.
Quel che c’è di certo è che – come nelle migliori liti tra bambini – ha iniziato lui. La dichiarazione shock dello chef Vissani è arrivata alla vigilia di Pasqua, quando ai microfoni di Un Giorno da Pecora a Radio Uno ha pensato bene di raccontare come si macellano gli agnellini a mani nude. Un’ottima idea, non c’è che dire, che in meno di niente ha causato la reazione delle associazioni animaliste, che lo hanno denunciato per mancato rispetto delle leggi sulla macellazione.

Fin qui, non c’eravamo persi nulla. E invece, guarda un po’, eravamo così concentrati sugli agnellini indifesi da non aver dato più di tanto peso alle dichiarazioni di Vissani sul suo peso (e perdonateci il bisticcio di parole, a questo punto della storia siamo un po’ in confusione). Lo chef aveva infatti dichiarato, sempre durante Un Giorno da Pecora, di pesare ben 130 chili, a fronte di un recente dimagrimento di 36 chili.

Un sovrappeso indiscutibile, che ha causato l’indigazione dell’ex gieffina Daniela Martani (anche se non avete mai visto il reality show Mediaset, vi ricorderete di lei per essere stata la famosa “pasionaria” della vertenza Alitalia. Scopertasi attivista vegana, la Martani ha avuto parole non dolci per Vissani, espresse durante la trasmissione I Lunatici su Rai Radio2. “Non mi faccio insegnare quello che devo mangiare da Vissani, una persona che soffre di problemi di obesità evidenti. Non puoi venirmi a dire cosa devo mangiare se a te tra un po’ scoppiano le vene per quello che mangi”, ha detto la Martani.
Che dite, restiamo in attesa di un quarto round o chiudiamo qui la telenovela?