di Elisa Erriu 14 Gennaio 2021
gianfranco-vissani-sostiene-io-apro

Lo chef Gianfranco Vissani si schiera (ancora una volta) dalla parte dei ristoratori: anche lui sostiene tutti coloro che aderiranno alla protesta IoApro di domani 15 Gennaio. Anche se lui non aprirà.

Ha fatto subito parlare di sé la nuova iniziativa proposta dai ristoratori, la loro personale “disobbedienza civile“: si chiama #ioapro (o #ioapro1501, per via della data in cui si terrà la protesta, appunto domani, 15 Gennaio). In pratica numerosi ristoratori hanno deciso di aprire domani i propri locali, “violando la legge“, visto che di fatto è ancora in corso il divieto dell’apertura serale, come imposto dalle misure del Governo per arginare la diffusione del Coronavirus.

Un secco “basta” da parte di molti esercenti di tutta Italia e c’è chi li appoggia, pur non sollevando la saracinesca del proprio ristorante: “Noi non possiamo riaprire perché siamo chiusi da settimane“, ha detto Vissani. “E non sappiamo nemmeno quando riapriremo. Ma sono lo stesso al fianco di chi domani aprirà i propri ristoranti“.

Così lo chef Gianfranco Vissani ha dichiarato di sostenere l’iniziativa #Ioapro e parrebbe uno tra i pochi chef famosi che hanno dichiarato il proprio sostegno a questa protesta.

Se le cose migliorano proveremo a riaprire agli inizi di febbraio“, ha spiegato infine lo chef. “In questa situazione restare aperti è da matti, ma a chi domani tornerà a lavorare dentro i ristoranti va tutta la mia vicinanza“.

[ Fonte: ANSA ]