di Marco Locatelli 15 Giugno 2020
Giorgio Armani

Prosegue la grande dimostrazione di solidarietà da parte del Gruppo Giorgio Armani, che dopo aver riconvertito le sue fabbriche italiane per attivare la produzione di mascherine e camici per gli operatori sanitari, ora vede protagonisti i ristoranti in USA e Italia. L’Armani Ristorante di New York, infatti, ha avviato un’iniziativa di solidarietà in collaborazione con Food1st, fondazione nata per contrastare la crisi alimentare nella città americana.

In soldoni, il ristorante di Armani a New York offre dei pasti al personale sanitario e a tutti i cittadini in condizioni di indigenza e che quindi non si possono permettere di acquistare del cibo.

“Sono felice di collaborare con SL Green e lo Chef Boulud in questa importante iniziativa – ha spiegato Giorgio Armani -. Grazie a Food1st possiamo offrire il nostro aiuto a New York in questo momento di bisogno… Mentre questa situazione critica continua ad esacerbare la crisi alimentare in corso e minaccia di estromettere dal mercato un gran numero di ristoranti, è incredibile vedere tante persone collaborare per creare un impatto positivo”.

Anche il ristorante italiano del guru della moda L’Emporio Armani Ristorante di Bologna – in collaborazione con l’Antoniano – si è distinto per un’iniziativa benefica: ha organizzato una cena per raccogliere fondi necessari ad aiutare le famiglie più colpite dall’emergenza sanitaria.