di Valentina Dirindin 16 Gennaio 2021
giorgio locatelli

Lo chef Giorgio Locatelli forse si è fatto prendere un po’ la mano, con il ruolo di giudice di Masterchef , e ora non cazzia più solamente gli aspiranti cuochi ma anche i politici italiani come Matteo Renzi. “Ma perché non va a lavorare?” commenta in un’intervista Giorgio Locatelli all’indomani della dimissione dei due ministri renziani che ha causato la crisi del governo Conte.

“Quando vedo che in Italia in questo momento così difficile aprono una crisi, mi cadono le palle! In Inghilterra scoppierebbe un casino, non so cosa gli farebbero”, prosegue Giorgio Locatelli. La sua posizione è critica anche nei confronti delle chiusure prolungate dei ristoranti, in Inghilterra come in Italia.

“Siamo in una situazione tragica tutti oramai”, dice, “Eppure è stato dimostrato che la gente nei ristoranti è molto distanziata nel mangiare, e che non è certo la ristorazione la causa del virus”.

In una situazione simile, sostiene lo chef Locatelli, neanche gli aiuti inglesi sono sufficienti, perché anche se lo Stato rimborsa lo stipendio all’80%, restano molte cose da pagare: i contributi e le ferie, per esempio, e poi c’è il problma dell’affitto dei locali dove si trova il proprio ristorante.

Insomma, un quadro drammatico, dovuto – dice Locatelli – anche al disinteresse dei politici nei confronti del settore: “I soldi ci sono, è questione di distribuirli in maniera giusta”. E di certo non è causando una crisi di Governo che si migliora la situazione. Renzi, devi abbandonare per sempre la cucina di Masterchef.

[Fonte: Il Corriere della Sera]