di Valentina Dirindin 19 Febbraio 2020
Giovanni Ferrero

Sono Giovanni Ferrero e Oscar Farinetti i manager del mondo del food che possono vantare la migliore reputazione online. A segnalarlo – un po’ a sorpresa nel caso di Farinetti, meno nel caso del patron della Nutella – è l’osservatorio di Reputation Science – che ogni mese analizza l’andamento della Web Reputation dei top manager delle principali aziende italiane.

La graduatoria prende in esame i canali del Web 1.0 (news e menzioni), quelli sul Web 2.0 (blog, social network) e l’evoluzione storica, calcolando per ogni contenuto l’apporto reputazionale in termini sia quantitativi (volumi) che qualitativi (valori). Il periodo di analisi si riferisce a dicembre 2019 – gennaio 2020, periodi in cui i due manager hanno sicuramente fatto parlare di sé in maniera positiva, per progetti (in essere o futuri) di grande appeal. Da un lato ci sono i Nutella Biscuits, che probabilmente hanno fatto la loro parte nel successo reputazionale di Giovanni Ferrero, che si piazza al vertice della classifica, con un punteggio di 45,93. Subito sotto di un gradino, con 44,82 punti, c’è il fondatore di Eataly, che guadagna terreno anche grazie al progetto ecosostenibile di Green Pea, che aprirà a breve a Torino.

A seguire si trovano in classifica  Bob Kunze-Concewitz (punteggio 44,21), Ceo di Campari, Maura Latini (42,25), ad di Coop Italia, Guido Barilla (al quinto posto con un punteggio di 38,14), Antonio Ferraioli, Presidente e Amministratore Delegato di La Doria  (35,92) e Marina Nissim , ceo di Bolton Group (punteggio 33,07).

[Fonte: Forbes]