di Marco Locatelli 14 Ottobre 2019
ramsey-padre-oscar

Dopo averlo visto in televisione per oltre dieci anni la maggior parte di noi potrebbe pensare che lo chef Gordon Ramsay non si faccia troppi problemi a mangiare qualsiasi cosa, visto quello che ha dovuto testare  – e ingurgitare – personalmente all’interno dei suoi show. Ma, invece, anche il coraggioso Gordon ha dei limiti. In un’intervista di qualche tempo fa, infatti, lo chef scozzese di Hell’s Kitchen ha rivelato che esiste un cibo che non mangerà mai: quello che viene servito in aereo.

Quando viaggia, lo chef, infatti, mangia solitamente prima di prendere il volo nel suo ristorante Plane Food nell’aeroporto di Heathrow di Londra. Se non è però nelle vicinanze si fa uno spuntino in un bar italiano. “Una buona selezione di carni italiane, un bicchiere di vino rosso, alcune mele o pere a fette con un po’ di parmigiano”, ha spiegato Ramsay.

Perché Gordon Ramsay odio il cibo in aereo? “Ho lavorato per le compagnie aeree per dieci anni – afferma – quindi so dove è stato quel cibo e dova va, e quanto tempo ci è voluto prima che salisse a bordo”.

Uno dei motivi per cui il cibo servito in volo non ha un gran sapore dipende da diversi fattori, come il modo in cui viene prodotto e conservato e l’ambiente in cui viene servito. I pasti per gli aerei vengono preparati in anticipo, e vengono poi riscaldati in condizioni non propriamente ideali.

Inoltre le compagnie aeree tendono a fare di tutto per evitare che il cibo si secchi, quindi utilizzano salse e sughi che spesso non soddisfano il palato dei viaggiatori.