Green Pass, gli autotrasportatori lanciano l’allarme: “Dal 15 ottobre si rischiano gli scaffali dei supermercati vuoti”

La Federazione italiana autotrasportatori professionali lancia l'allarme. Oltre ai supermercati, la crisi potrebbe colpire anche i carburanti e bloccare alcune industrie.

supermercato

Con l’obbligo Green Pass su lavoro dal 15 ottobre il rischio è quello di trovarci, tra qualche settimana, con gli scaffali dei supermercati vuoti come accaduto nel Regno Unito nei mesi scorsi. A lanciare l’allarme è la Fiap, la Federazione italiana autotrasportatori professionali.

Secondo gli autotrasportatori, il Green Pass obbligatorio potrebbe avere un impatto devastante sulle imprese di trasporto e logistica con gravi danni economici. Oltre ai supermercati, la crisi potrebbe colpire anche i carburanti e bloccare alcune industrie.

Gli autotrasporti in Italia trasportano il 90% della merce, comprese materie prime e beni per la vita di tutti i giorni. E viene impiegato soprattutto personale viaggiante straniero.

E qua nasce il problema: molti autisti, soprattutto stranieri, non hanno il Green Pass. E non solo per scelta personale, ma perché in alcuni Paesi non esiste l’obbligo della certificazione verde.

Potrebbe interessarti anche