di Marco Locatelli 25 Marzo 2021
heineken

Fare di necessità virtù. E così le birre Heineken invendute (e ce ne sono parecchie per via delle chiusure forzate di bar e ristoranti causa Covid) diventano energia pulita.

Lo stabilimento Heineken di Manchester ha sviluppato una tecnica per riciclare e quindi convertire in biogas le giacenze di birra, che altrimenti rischiano seriamente di finire nei rifiuti.

Quindi la linea di infustamento dello stabilimento inglese viene ora utilizzata per svuotare i barili di birra e trasformare la bevanda in energia verde – biogas per l’esattezza – per alimentare a sua volta la produzione di nuova birra.

Ma come si converte la birra in biogas? Viene invertito il meccanismo di riempimento dei fusti e, attraverso l’impianto di trattamento delle acque reflue, la birra viene immessa in un digestore anaerobico che avvia il processo di conversione.

Da maggio 2020 ad oggi Heineken ha già convertito con questo procedimento 83.210 litri di birra, pari a sette milioni di pinte che altrimenti sarebbero andate sprecate.

FONTE: Winemag

 

1