Hermes Ferrari, il “ristoratore-sciamano”, aggredisce un passante a causa della mascherina

Hermes Ferrari, il ristoratore soprannominato lo "sciamano italiano", ha aggredito un passante a causa di una mascherina non indossata.

mascherine

Vi ricordate di Hermes Ferrari? Era il ristoratore soprannominato lo “sciamano italiano”, il ristoratore di Modena che durante le proteste a Montecitorio di #IoApro si era travestito come lo sciamano Jake Angeli di Capitol Hill. Ebbene, adesso un video lo immortala mentre sfida delle Guardie che gli avevano ricordato l’obbligo di indossare la mascherina e aggredisce un passante.

Potete vedere su YouTube tutto il video della vicenda. Tutto è accaduto in un centro commerciale di Fidenza. Ferrari e la moglie non indossavano le mascherine così come previsto dalla normativa vigente. Per questo motivo gli agenti di vigilanza, con calma, gli hanno ricordato di indossarla.

Chi non ha reagito con tranquillità, invece, è stato proprio Ferrari (e anche la moglie). I due hanno contestato il fatto di dover indossare la mascherina agendo in maniera intimidatoria verso gli agenti che, nonostante tutto, sono riusciti a rimanere calmi. Proprio mentre stavano scortando la coppia fuori dal centro commerciale (visto che di indossare la mascherina proprio non se ne parlava) ecco che un passante è intervenuto, con un commento a voce alta che è stato sentito da Ferrari.

Quest’ultimo si è infuriato e ha tirato una testata al passante, ingiungendogli di non insultarlo più. A questo punto non c’è stata scelta: sono stati chiamati anche i Carabinieri (e il 118 ovviamente).

Ferrari ha cercato di giustificarsi sostenendo che stava uscendo in quanto non voleva creare problemi (…). I due vigilantes lo stavano scortando quando ha sentito un signore che lo insultava. Allora si è girato verso di lui, ma le guardie gli hanno bloccato le braccia. Il passante, però, secondo Ferrari si stava avvicinando allungando le mani, lui era bloccato e aveva solamente la testa libera.

Ferrari ribadisce che il passante si è avvicinato in maniera “minacciosa e pericolosa” e lui ha reagito come poteva, in un clima di paura. Gli è così montato il nervoso e ha reagito istintivamente. Poi spiega che, se ha sbagliato, pagherà, ma voleva rendere note le sue ragioni.

Al momento il passante, colpito dalla testata, ha ricevuto una prognosi di sette giorni. Il rischio per il ristoratore è di beccarsi una denuncia per aggressione (in precedenza era già stato condannato per questo reato). Giudicate voi stessi dal video se la versione fornita da Ferrari corrisponda a quanto accaduto oppure no (non facciamo spoiler, lasciamo a voi il piacere della scoperta).

Potrebbe interessarti anche