di Valentina Dirindin 30 Aprile 2020
iginio massari facebook

Iginio Massari si prepara alla riapertura dei suoi negozi, e si dimostra prontissimo per la Fase 2, qualunque cosa significhi. Mentre il resto del mondo si chiede come aprire, c’è chi già lavora attivamente per studiare le inevitabili misure che comporteranno nuove modalità di accesso al pubblico nei locali.

Si parla di ingressi limitati, si parla di termoscanner, e si parla di far defluire il pubblico attraverso percorsi prestabiliti, possibilmente con le postazioni distanziate e chiaramente segnalate sul pavimento: ognuno al proprio posto, un po’ come succede nei palchi televisivi. Solo che anziché le stelline ci sarà un’apposita segnaletica, come dimostra quella che stanno preparando i locali del pasticcere più celebre d’Italia.

Sulla sua pagina Facebook, Iginio Massari mostra il “work in progress” nei suoi locali, che si preparano proprio al “Tracciamento del flusso in entrata e uscita”: le foto postate dal pastry chef mostrano lo scotch attaccato al pavimento che, presumiamo, indicherà il percorso obbligato per i clienti che vorranno entrare nei suoi locali. Che, fa sapere Iginio Massari, riapriranno lunedì 4 maggio a Milano, martedì 5 maggio a Brescia e sabato 9 maggio a Torino. Un calendario, già pronto, motori già accesi, e grandi aspettative e curiosità per vedere come sarà questa Fase 2 italiana.