di Manuela 23 Ottobre 2020
vino supermercato

In Irlanda il cliente di un supermercato ha deciso di distruggere alcune bottiglie di vino perché non voleva indossare la mascherina così come gli era stato richiesto dai dipendenti e dalle altre persone presenti nel locale.

Tutto è accaduto nella città di Drogheda, più precisamente nel Tesco che si trova in West Street. Graham McCormack, un uomo di 33 anni, è entrato nel supermercato senza mascherina. Come sempre accade in questi casi, il personale gli ha chiesto di indossare il dispositivo di protezione individuale così come previsto dalla normativa anti Covid-19.

Tuttavia l’uomo, a sentire questa richiesta più che legittima, si è letteralmente infuriato e ha cominciato a tirare giù dagli scaffali decine e decine di bottiglie di vino, scaraventandole con violenza contro il pavimento, il tutto sotto gli occhi increduli e allarmati degli astanti.

Non sapendo come avrebbe reagito, gli altri clienti e lo staff sono rimasti a debita distanza, ma nel frattempo qualcuno ha provveduto a chiamare le forze dell’ordine. L’uomo è stato così arrestato e dovrà ora comparire dinanzi al giudice, dove verrà chiamato a risarcire il supermercato per i danni provocati.

Solo qualche settimana fa era capitata una cosa analoga nel Regno Unito: qui era stata una donna a dare in escandescenze alla richiesta di indossare la mascherina in un negozio di alimentari, distruggendo diversi prodotti e sferrando un pugno alla barriera protettiva installata sulle casse.