Irlanda: focolaio di Coronavirus in un Pub, 180 contagiati

Preoccupa in una piccola città irlandese un "complesso" focolaio di Coronavirus che ha coinvolto dalle 180 alle 200 persone e che è iniziato da un pub.

pub

Pare sia stato un pub il luogo di origine di un focolaio di Coronavirus che ha colpito circa 180 persone a Dungarvan, in Irlanda.

La piccola cittadina, poco più di novemila abitanti sulla costa meridionale del Paese, nella contea di Waterford, è stata infatti colpita da un esteso focolaio di Covid-19, e le indagini ne hanno individuato l’origine proprio in un locale del centro.

La spiegazione è stata data nel corso di una conferenza stampa, in cui si è espressa preoccupazione per la diffusione della variante Delta in Irlanda. “Abbiamo alcune preoccupazioni in particolare su Dublino – hanno spiegato in conferenza stampa – l’incidenza è decollata lì rispetto al resto del paese negli ultimi giorni”.

Le autorità hanno poi spiegato la situazione, parlando di un focolaio “complesso”, con 180 o 200 persone coinvolte, in un pub della città, diffusosi poi nella comunità locale e anche oltre. Donegal si trova così ad affrontare un improvviso aumento dei casi, con un’incidenza salita a 250/100.000.

La variante Delta continua così a preoccupare tutto il Regno Unito, con un continuo aumento dei contagi a cui – vale la pena ribadirlo ancora una volta – non corrisponde per fortuna però un aumento degli ospedalizzati e dei morti, grazie alla percentuale di popolazione che ha già ricevuto entrambe le dosi di vaccino.

[Fonte: Irish Mirror]

Potrebbe interessarti anche