di Valentina Dirindin 15 Febbraio 2020

A garantirlo è il Ministero dell’Economia e delle Finanze: non è in previsione nessun aumento dell’Iva per bar, ristoranti o alberghi. I rumors su un possibile aumento dell’Iva in questo senso erano serpeggiati negli ultimi giorni, al punto che il ministro Roberto Gualtieri ha ritenuto necessario puntualizzare che il Governo non ha in preparazione nessuna modifica in tal senso.

“In relazione ad alcuni articoli di stampa su un presunto intervento sull’Iva che il Governo starebbe preparando, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ribadisce che, come ha affermato chiaramente il ministro Roberto Gualtieri in un suo recente intervento televisivo, l’esecutivo intende incentrare la riforma fiscale sull’Irpef e di conseguenza non sta lavorando sull’Iva”, puntualizza il Ministero dell’Economia.

“Non è pertanto previsto alcun aumento dell’imposta, in linea con l’impegno più volte ribadito dal Governo a disinnescare tutte le restanti clausole di salvaguardia; il riferimento a eventuali possibili future limitate rimodulazioni, che alcuni organi di informazione hanno estrapolato da un ragionamento che chiaramente ribadiva quanto sopra, si limita a non escludere la possibilità di interventi minori, analoghi a quello che ha portato alla riduzione dell’Iva sugli assorbenti compostabili, che tuttavia non sono allo studio nel quadro del lavoro sulla riforma fiscale. Non sono quindi contemplati interventi su voci quantitativamente significative come bar, ristoranti e alberghi”.

[Fonte: Ansa Terra & Gusto | Immagine: Pixabay]