di Marco Locatelli 12 Giugno 2020

Apre oggi a Milano – a due passi dal Duomo, in corso Vittorio Emanuele II angolo via Cesare Beccaria – un nuovo ristorante Kentucky Fried Chicken, il terzo nel capoluogo lombardo. Gli altri due locali si trovano in via Orefici e nel Bicocca Village.

“Aprire un nuovo ristorante a pochissimi giorni dalla fine del lockdown imposto dal Covid-19 è per noi motivo di orgoglio, un segnale concreto di ripartenza dello sviluppo del brand in Italia che ci riempie di energia – dichiara Corrado Cagnola, amministratore delegato di KFC Italia – La solidità del nostro sistema, la forza dei nostri franchisee e di tutte le persone che lavorano nei ristoranti ci hanno consentito di far fronte al periodo durissimo che tutti abbiamo vissuto e di prepararci ad una nuova normalità. Questa apertura nel pieno centro di Milano ha quindi un valore speciale, anche perché da lavoro a 25 persone: un contributo all’occupazione che riteniamo ancora più significativo in questo momento”.

Questa nuova apertura porta con sé diverse novità anche dal punto di vista del servizio e della presenza urbanistica: il ristorante presenta infatti dei chioschi per le ordinazioni e la finestra walk-thru per ordinare e ritirare i prodotti con la formula take-away, senza entrare nel ristorante. Soluzione che di questi tempi può sicuramente fare la differenza.

Disponibile sin da subito il servizio delivery con le principali piattaforme (Deliveroo, Glovo e UberEats) così come l’asporto. Chi deciderà invece di gustare i polli fritti all’interno del locale, avrà a disposizione qualcosa come 70 posti a sedere tra dehors e sala. Il KFC di via Cesare Beccaria ha anche un angolo caffetteria.

“Ci fa molto piacere raddoppiare la nostra presenza nel cuore di Milano e dare segnali positivi, di continuità, crescita e opportunità di lavoro, in un momento particolarmente difficile a livello globale– afferma Mauro Tiberti, amministratore delegato della Original Bucket srl– L’esperienza che offriremo nel nuovo ristorante KFC aiuterà, ci auguriamo, gli amanti del pollo del Colonnello Sanders a ritrovare il piacere di cogliere, in piena sicurezza, occasioni piene di gusto.Un particolare ringraziamento va a tutti i miei ragazzi e ai fornitori che in questo particolare momento hanno dimostrato una capacità di sacrificio e di adattamento non comune”.