di Valentina Dirindin 27 Marzo 2020

Lactalis Italia dà ai suoi dipendenti che stanno continuando a lavorare durante l’emergenza Coronavirus un bonus di 250 euro sullo stipendio. La catena produttiva di aziende come Galbani, Parmalat e Nuova Castelli (tutte facenti parte di Lactalis Italia) sta infatti come molte altre assicurando la presenza negli scaffali dei supermercati di tutta Italia di beni di prima necessità come formaggi, salume, latte e yogurt. Beni la cui disponibilità è ovviamente legata al mantenimento della filiera produttiva, con operai che non si possono fermare in quanto, proprio per queste ragioni, svolgono un compito essenziale.

A lavorare per il gruppo nei ventinove stabilimenti sparsi per il Paese sono più di quattromila dipendenti che, a partire dal mese di marzo, riceveranno un aumento dello stipendio. “L’iniziativa è un ulteriore passo dopo un altro investimento a favore del personale, quello della copertura assicurativa integrativa valida per l’intero anno per tutti gli oltre 5 mila dipendenti del Gruppo in tutta Italia”, dichiara Jean-Marc Bernier, Ad di Lactalis Italia.

“Con queste iniziative vogliamo testimoniare concretamente la nostra riconoscenza a tutte le persone di Lactalis Italia che, con il loro sforzo quotidiano offrono, attraverso il loro impegno nella nostra azienda, un reale contributo al tessuto economico e sociale del nostro Paese”, spiegano da Lactalis Italia.

[Fonte: La Repubblica]