di Valentina Dirindin 27 Aprile 2021
biberon

Più di 600 confezioni di latte per neonati scaduto sono state trovate in vendita in un supermercato di Cuneo: i carabinieri sono intervenuti a seguito di una segnalazione di un cittadino, e hanno sequestrato la merce multando il punto vendita per un totale di 100 mila euro.

Non una banalità: il latte – che per di più era appunto destinato alla consumazione dei piccolissimi – era scaduto da oltre cinque mesi, e nonostante questo era ancora a scaffale, con il rischio che qualche consumatore disattento (si sa, le notti insonni con i neonati al seguito possono affaticare i genitori) lo acquistasse e lo desse da bere ai propri figli.

È stato dunque necessario l’intervento dei carabinieri del Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale di Cuneo, che hanno sequestrato tutto quanto, e scovato altre irregolarità di questo genere: nel supermercato incriminato, per esempio, si trovavano anche in vendita confezioni di pappe – sempre destinate ai bambini piccoli – scadute da oltre un mese.

Una disattenzione costata cara al direttore del supermercato, che si è trovato con una sanzione amministrativa da 100 mila euro tonde tonde. E forse, la prossima volta, affiderà l’inventario della sua merce a scaffale a qualche software gestionale in grado di segnalare eventuali prodotti scaduti da sostituire.

[Fonte: Il Corriere della Sera]