Lavazza chiude la partnership con Everstone e punta al mercato indiano

Il Gruppo Lavazza ha siglato la partnership esclusiva con Everstone per l'espansione nel mercato indiano.

lavazza

Il Gruppo Lavazza continua il proprio cammino di espansione, e chiude l’anno in corso mettendo a segno un colpo particolarmente ambizioso: dopo aver presentato il mese scorso un’offerta alla francese MaxiCoffee, società attiva sia nella produzione di caffè che nella creazione di macchine e accessori inerenti al mondo della torrefazione, l’azienda piemontese ha infatti di recente annunciato di aver chiuso un accordo per una partnership esclusiva con Everstone – un tassello che permette al Gruppo di muovere nuovi passi nel mercato indiano, particolarmente fertile di opportunità di crescita. Importante notare, rimanendo nel contesto di questo accordo, che Lavazza ha per di più concesso a Fresh and honest, tramite cui opera per l’appunto in India, una licenza esclusiva per il marchio di caffè premium Lavazza nel contesto del mercato locale.

Lavazza ed Everstone: i dettagli dell’accordo

lavazza

Everstone Capital, il cui quartier generale si trova in realtà in quel di Singapore, è il ramo di private equity dell’Everstone Group, società di investimenti forte di un patrimonio complessivo di oltre 8 miliardi di dollari in gestione nei settori del private equity, della logistica e del digitale, dell’impatto climatico e del venture. È altrettanto importante notare che Everstone può per di più vantarsi di essere il franchisee esclusivo di Burger King India, Burger King Indonesia, Popeyes Indonesia e Dominos Indonesia.

LEGGI ANCHE Lavazza entra i mecenati del Museo d’Orsay con l’acquisizione di un busto di Giacomo Ginotti

Insomma, una gran insalata di paroloni formali per spiegare che, a onore del vero, si tratta di una realtà attiva, consolidata e rispettata nel mercato indiano – le caratteristiche perfette per una azienda come Lavazza, che per l’appunto (come già accennato in apertura) mira a potenziare la propria posizione nel contesto locale. Un obiettivo, quest’ultimo, che è stato dichiarato anche dallo stesso amministratore delegato del Gruppo, Antonio Baravalle: “Lavazza opera in India da quindici anni” ha dichiarato in seguito alla chiusura della partnership con Everstone. “Crediamo che un partner locale credibile e solido come Everstone group garantirà il raggiungimento del pieno potenziale e che il marchio avrà una crescita e un posizionamento ancora più forti in futuro, con l’aumento del consumo di caffè in India”.

Un entusiasmo, quello espresso senza particolari filtri da Baravalle, che di fatto trova piena conferma anche in quanto dichiarato dai nuovi soci in affari: “Siamo orgogliosi di aver assistito Lavazza in questa partnership per l’India con un partner altamente credibile come Everstone group” ha infatti aggiunto Kumar Mahtani, head of Consumer India. “F&H, con il suo marchio Fresh and Honest a prezzi accessibili e i diritti per il marchio premium Lavazza in India, rappresenta una miscela ben posizionata di caffè a prezzi accessibili e premium nel Paese”.