di Valentina Dirindin 1 Luglio 2020
lecce pixabay

A Lecce sorgeranno 113 nuovi pub e ristoranti, dopo la riconversione dei negozi di vicinato grazie a una nuova delibera. Approvata ieri dal Consiglio Comunale, la delibera consente una sorta di sanatoria per moltissimi esercizi commerciali del centro storico, e permette di trasformare oltre cento negozi di vicinato in ristoranti e locali per il pubblico, sanando una situazione di irregolarità e incertezza finora rimasta tale.

La delibera, redatta dall’assessorato alle Politiche urbanistiche, era molto attesa nella città pugliese, dove spesso la giustizia amministrativa aveva contemplato i cambi di destinazione d’uso degli esercizi commerciali, nonostante non fosse previsto dai regolamenti comunali.

Il cambio sarà possibile sempre all’interno di locali che abbiano la destinazione urbanistica commerciale comprovata da un titolo edilizio e solo in presenza di adeguamenti di carattere igienico e sanitario. “Non si tratta di incrementare l’offerta del food in modo indiscriminato”, ha spiegato l’assessore alle Politiche Urbanistiche, Rita Miglietta, commentando la delibera.

“Ma di attrezzarla di tutti gli strumenti necessari per consentirne un ammodernamento e diversificazione andando incontro anche alla presa di consapevolezza che oggi il centro storico è profondamente diverso da quello dei primi anni Duemila e cresce una domanda più articolata per soddisfare residenti, operatori, visitatori e turisti”.

[Fonte: Quotidiano di Puglia | Immagine: Pixabay]