di Manuela 22 Gennaio 2021
polenta

Essendo che le faq del Governo in materia di spostamenti durante la pandemia non specificano con che mezzo di trasporto spostarsi, non deve stupire nessuno il fatto che in provincia di Lecco siano andati a prendere della polenta da asporto da un rifugio utilizzando 3 elicotteri.

E’ quanto successo al Rifugio Nicola ai Piani di Arvataggio, raggiungibile effettivamente solo con le ciaspole o l’elicottero. Tutto è accaduto lo scorso 16 gennaio: tre elicotteri sono atterrati ai Piani di Arvataggio e l’equipaggio ha spiegato di essere andato a prendere la polenta da asporto da mangiare poi a pranzo a casa.

Quando la vicenda è accaduta, la Lombardia era in zona arancione e quindi l’asporto era permesso. Solo che, come ha sottolineato anche Il Fatto Quotidiano, tutto quanto accaduto è sembrato assai strano, facendo nascere qualche polemica.

Anche Castrese de Rosa, prefetto di Lecco, ha commentato sottolineando che non è utilizzando gli elicotteri che si evitano i controlli. Infatti il piano di volo deve essere sempre comunicato all’Enac, quindi l’ipotesi è che si tratti di una sosta per recarsi poi in altri posti previsti dal Dpcm.

Il titolare del rifugio, poi, ha confermato di conoscere i clienti: non li vedeva da mesi, sono arrivati, hanno preso la loro polenta da asporto e sono volati via di nuovo.