di Valentina Dirindin 9 Giugno 2020
Esercito Italiano

Le richieste d’aiuto al banco alimentare, in Lombardia, sono aumentate del 40% a causa della crisi del Coronavirus. Ad annunciarlo è l’Associazione Banco Alimentare della Lombardia ‘Danilo Fossati’ onlus, durante la visita del presidente della regione Attilio Fontana alla sede e al magazzino dalla onlus.

Un dato che riconsegna un’immagine della crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria, che ha colpito in maniera particolare le fasce più deboli della popolazione, allargando in maniera preoccupante il numero di coloro che si rivolgono ad associazioni di volontariato per ottenere il cibo necessario al sostentamento della propria famiglia. Una situazione ancor più difficile, probabilmente, in Lombardia, la regione maggiormente colpita dal Coronavirus, con dati che ancora oggi fanno temere per le possibilità di contagio.

Con Fontana ha effettuato la visita all’associazione anche Stefano Bolognini, assessore alle Politiche Sociali, che ha confermato questo triste dato, spiegando come “in questi mesi difficili” sia “emersa con evidenza l’importanza di questa realtà”. La visita è stata anche l’occasione per ringraziare il presidente Dario Boggio Marzet, il direttore Marco Magnelli e tutti i volontari impegnati per il lavoro fatto dall’associazione, che coinvolge 1200 realtà del terzo settore lombardo, svolgendo un’attività di “capitale importanza nel contrasto allo spreco e alla povertà alimentare”.

[Fonte: Il Giorno Milano]