di Marco Locatelli 18 Maggio 2021
Löwengrube

Inaugurato a Modena un nuovo ristorante bavarese della catena (italiana) Löwengrube, è il più grande del franchise. Il nuovo locale ha aperto i battenti il 14 maggio, in via Emilia Est 1313, all’interno di un edificio da 1.400 metri quadri suddiviso su due piani e per oltre 500 coperti, e ci sono anche spazi esterni (il cosiddetto biergarten).

La nuova attività conta 68 nuove assunzioni, il che porta ad oltre 400 unità la forza lavoro totale della catena Löwengrube. Questo di Modena è il secondo in Emilia Romagna: nel 2018 ne venne aperto uno a Bologna.

Löwengrube è un’insegna nata nel 2005 e fondata dagli imprenditori italiani Pietro Nicastro e Monica Fantoni, ad oggi conta 24 punti vendita in 11 regioni italiane e un locale a Tirana, in Albania.

“In un momento come l’attuale aprire un nuovo locale, soprattutto di dimensioni così importanti, è una sfida che il nostro associato Löwengrube ha colto per proiettarsi nel dopo pandemia e cogliere le opportunità che nascono dopo un grave periodo di crisi. – ha dichiarato Mario Resca, Presidente di Confimprese – La ristorazione nell’ultimo anno di pandemia ha perso il 52% del fatturato ma ora è tempo di voltare pagina e gestire in sicurezza le aperture e non le chiusure. L’inaugurazione odierna punta a valorizzare l’esperienza del consumatore, che continuerà a essere al centro di ogni retail strategy”.

“Dopo il successo di Bologna – dichiara l’imprenditore bolognese Filippo Fochi – abbiamo deciso di replicare a Modena con le stesse caratteristiche del format che hanno conquistato noi come i nostri clienti: ambienti in legno, colori tipici della Baviera, personale in costume tradizionale, birre storiche dell’Oktoberfest spillata rigorosamente alla tedesca, con quel perfetto cappello di schiuma che conserva aroma, fragranza e leggerezza, piatti della tradizione bavarese e alto-atesina”.