di Manuela 3 Novembre 2020
carabinieri

Questa volta andiamo a Lucca: qui è stato multato un bar e i clienti che stavano guardando la partita ammassati, ben oltre l’orario di chiusura previsto dal nuovo Dpcm per bar e ristoranti. Tutto è accaduto domenica sera: i Carabinieri, durante i controlli di routine inerenti i locali pubblici, hanno notato dei movimenti sospetti intorno a un famoso bar di Lucca.

Arrivati sul posto verso la fine del primo tempo, si sono trovati di fronte a una decina di tifosi che, tutti assembrati in pochi metri quadrati, stavano tranquillamente guardando al bar la partita Roma-Fiorentina. Il fatto è che la partita era visibile solamente sui canali Sky, quindi con abbonamento. Per cui i tifosi hanno pensato bene di accedere al bar tramite una porta secondaria per godersi la partita, ignorando così la chiusura prevista dei locali per le ore 18.

I Carabinieri hanno così multato non solo il titolare del bar per aver violato le misure previste anti diffusione del Coronavirus, ma hanno anche identificato e sanzionato tutti i presenti che hanno collaborato ammettendo di aver sbagliato. Per loro si prospetta una multa da 400 euro per non aver rispettato l’obbligo di evitare assembramenti.

E il titolare? Ancora deve arrivargli la notifica, ma rischia una sanzione economica da 400 a 3mila euro (280 euro se viene pagata entro 5 giorni).

Ma non solo: in questi casi sono previste anche altre sanzioni. Potrebbe, per esempio, essere comminato anche l’obbligo di chiusura dei locali da 5 a 30 giorni, dipende da cosa deciderà il Prefetto. Inoltre potrebbero esserci anche conseguenze penali per aver violato le disposizioni emanate per proteggere la pubblica sicurezza: in questo caso si va da multe di 206 euro all’arresto fino a tre mesi.

1