di Valentina Dirindin 2 Febbraio 2020
Castello Banfi

Il colosso del lusso Louis Vuitton sarebbe in trattativa per acquistare Castello Banfi, storico borgo vitivinicolo a Montalcino. La tenuta, fondata nel 1978 dalla famiglia Mariani, conta 2830 ettari di terreni, un terzo dei quali sono coltivati a vite (di cui 173 a Brunello). Indubbiamente, si tratta di un’azienda di grande eccellenza, conosciuta in tutto il mondo per la sua produzione di Brunello, e per la bellezza del suo castello, che ospita due ristoranti, un’enoteca, una Balsameria e un Museo del Vetro, oltre a essere un boutique hotel della catena Relais et Chateaux. Un posto meraviglioso, un borgo circondato da vigneti e oliveti, l’emblema delle cantine della campagna toscana.

È dunque a tutto questo, ma probabilmente in particolar modo al mondo del Brunello, che starebbe guardando con interesse il colosso francese Lvmh (che già possiede una serie di marchi premium come Moët & Chandon, Krug, Veuve Clicquot, Hennessy, Château d’Yquem, Cheval Blanc e Dom Perignon), e sarebbe vicino all’acquisto della tenuta. O almeno così dicono i rumors, riportati da un paio di riviste di settore (Intravino e Winenews su tutte). Un affare davvero interessante per il gruppo francese, che si accaparrerebbe una cantina italiana rinomata internazionalmente con un fatturato di 68 milioni di euro nel 2018 (fonte Repubblica).

[Fonte: Intravino]