di Manuela 20 Agosto 2020
polli

Nelle Marche è scoppiato un grave incendio in un allevamento di polli: il rogo ha distrutto due capannoni dove venivano allevate le galline. A causa di esso, poi, una colossale nube di fumo si è levata in aria, visibile a chilometri di distanza. Per questo motivo i sindaci dei due comuni limitrofi all’allevamento hanno avvisato i cittadini di tenere le finestre chiuse.

L’allarme per l’incendio è scattato ieri: poco prima di pranzo un rogo si è scatenato nello stabilimento dell’ex azienda agricola Monaldi, adesso appartenente al gruppo Eurovo. L’azienda si trova a metà fra i comuni di Ortezzano e Monte Vidon Combatte, entrambi in provincia di Fermo.

Non appena sono stati avvisati dell’incendio, sul posto sono subito arrivati i Vigili del Fuoco sia di Fermo che di Ascoli Piceno. Mentre lottavano per spegnere le fiamme, dal rogo si è levata una grandissima nube di fumo che è stata visibile nella Valdaso a chilometri di distanza.

Proprio a causa della nube di fumo, i sindaci di Ortezzano e Monte Vidon Combatte hanno prontamente emanato un’ordinanza per avvertire i cittadini di tenere chiuse le finestre in via del tutto precauzionale. Ovviamente adesso bisognerà chiarire la causa dell’incendio.

E’ di due giorni fa, poi, la notizia di un altro incendio che ha distrutto un’azienda agricola sequestrata alla mafia in provincia di Siena.