di Valentina Dirindin 30 Giugno 2020
barca mare

A Marsala è stato fermato il “re degli scafisti”, che oltre a gestire la tratta dei migranti era il titolare di un noto ristorante sul lungomare, il “Bellavista”.

Fadhel Monceur gestiva un servizio di trasporto da Tunisi a Lampedusa, per trasportare i migranti. Tremila euro il costo di un singolo viaggio, un servizio destinato per lo più a migranti benestanti. Inoltre, per arrotondare, il re degli scafisti con ogni tratta portava in Italia un carico di sigarette di contrabbando.

Proprio a partire da un incontro per l’organizzazione delle forniture di sigarette, avvenuto nel suo ristorante in compagnia di alcuni palermitani, la Guardia di Finanza è partita a registrare e intercettare le operazioni condotte da Monceur, arrivando nel giro di qualche mese a smascherare tutta la sua rete di traffici illegali. Fadhel Monceur – che in passato aveva già avuto grossi guai con la giustizia per la detenzione di armi ed esplosivi- viene dunque arrestato a gennaio, e ora la sezione Misure di prevenzione del tribunale di Trapani provvede al sequestro dei beni: un tesoro da un milione e mezzo di euro, più un’impresa nel settore agro-alimentare e il ristorante, che attualmente ha già una nuova gestione sotto il controllo del tribunale.

[Fonte: La Repubblica]