di Valentina Dirindin 9 Marzo 2020

Massimo Bottura chiude l’Osteria Francescana per l’emergenza Coronavirus. Perfino il più grande chef italiano, nonché uno dei più importanti al mondo, non può fare altro che adeguarsi alle misure dettate dal Governo, facendo ancora di più del necessario, e decidendo – come molti in queste ore – di chiudere per un po’ la saracinesca della sua attività.

Ma cerca di farlo con il sorriso sulle labbra e un messaggio in qualche misura rassicurante e sereno. “Alla luce delle recenti comunicazioni ministeriali – dice lo chef in un messaggio video lanciato sul suo profilo Instagram – “siamo dispiaciuti di dover informare che l’Osteria Francescana, Casa Maria Luigia e la Franceschetta rimarranno chiuse fino al prossimo 3 aprile”.

Tutte le attività dello chef, dunque, si prendono un periodo di pausa, mentre la sua Emilia Romagna è fra le regioni più colpite dall’emergenza Coronavirus. “Questa decisione è stata presa a scopo preventivo – continua lo chef – per ridurre il possibile rischio di esposizione e contenere la sua diffusione nel rispetto delle misure precauzionali varate a livello ministeriale”.

Lo chef dell’Osteria Francecsana, però, ci tiene a dare un messaggio positivo ai suoi follower e ai suoi clienti, quantomeno in conclusione di quello che è un messaggio molto difficile da prendere alla leggera. “Ragazzi: torneremo più forti di prima – conclude Bottura – Stay safe e be positive. PS: ringrazio tutti i modenesi, che da sabato ci hanno fatto sentire il loro affetto. Sono sicuro che ci vedremo presto. Ciao e grazie a tutti”.