di Valentina Dirindin 29 Aprile 2021
Massimo Bottura nominato Ambasciatore contro lo spreco alimentare per le Nazioni Unite

Che peccato che gli Italiani non possano partecipare al nuovo concorso lanciato dal super chef Massimo Bottura.

Lo diciamo a ragion veduta, perché noi eravamo già pronti a candidarci, e se possibile a farlo ancora, e come noi molti altri che si sono lamentati sui social che il target fosse solo internazionale.

Eppure, ci avrebbe fatto piacere partecipare con una donazione a Food for Soul, l’organizzazione no profit dello chef. In palio, per chi supporta il progetto dello chef che promuove un sistema alimentare più sostenibile e un futuro più inclusivo per tutti, un’“esperienza incredibile” in Italia. Ma incredibile davvero, siamo d’accordo con lo chef, con soggiorno a Casa Maria Luigia, cena all’Osteria Francescana, esperienza di guida in Ferrari a Maranello e cena al Cavallino, l’ultimo nato nei locali a firma Massimo Bottura.

Una bella – bellissima – iniziativa a scopo benefico, insomma. Rivolta però solo al pubblico straniero. Come fanno notare alcuni utenti, se si va al link dedicato all’iniziativa su Omaze, la società americana di raccolta fondi, si scopre che è inaccessibile dall’Italia.

Quindi, per noi, niente possibilità di vincere il super pacchetto. Non che questo ci fermi dal supportare le inziative benefiche dello chef dell’Osteria Francescana ma – sai com’è – ci sembrava davvero un premio da sogno.