di Marco Locatelli 19 Ottobre 2020
cerimonia

In barba alle ordinanze di Regione Campania e al Dpcm a Bacoli, in provincia di Napoli, una cerimonia con 120 invitati in un ristorante. Ad intervenire e chiudere il locale la Guardia di Finanza.

Si tratta per la precisione di due ristoranti chiusi nel Comune del Napoletano per aver violato le attuali norme anti-Covid.

A segnalare l’illecito il sindaco del paese, Josi Gerardo Della Regione, che su Facebook ha scritto: “Non ho parole. Oggi sono stati chiusi due ristoranti di Bacoli dove, violando ogni tipo di ordinanza, si stavano svolgendo cerimonie. È davvero sconcertante. In una, erano presenti oltre 120 invitati. Centoventi persone. Uno schiaffo, tra l’altro, a tutte quelle attività che, pur subendo un danno economico, stanno rispettando le regole”.

“Ringrazio la Guardia di Finanza, ed il comandante Francesco Alloni, per il solerte intervento – prosegue il sindaco Della Ragione -. In più, sono state sanzionate diverse persone che, in strada o nei bar, non indossavano la mascherina. Siete degli scellerati. L’ho detto e lo ripeto. Non voglio un nuovo lockdown, sarebbe una tragedia per le famiglie, per i lavoratori, per i commercianti. Ma è inaccettabile che ci sia chi anteponga il guadagno e la baldoria rispetto alla tutela della salute. Avete superato ogni limite. Pugno duro contro chi non rispetta le regole. Non permetteremo che pochi irresponsabili mettano a rischio i sacrifici di tanti cittadini”