di Valentina Dirindin 2 Gennaio 2021
McDonald's

Perfino McDonald’s si preoccupa delle possibili conseguenze della Brexit sugli approvvigionamenti di cibo, e avvisa la sua clientela che, a causa dell’uscita della Gran Bretagna dall’UE, alcuni menu potrebbero subire delle variazioni negli ingredienti.

Succede ad esempio in un drive-thru di un McDonald’s del Galles, dove è stato affisso un cartello per i clienti che spiega che alcuni panini potrebbero non essere disponibili, o essere privi di alcuni ingredienti (come l’insalata) a causa della Brexit.

“A causa delle difficoltà di approvvigionamento a seguito della Brexit, alcuni dei nostri menu potrebbero non essere disponibili o avere ingredienti mancanti, ad esempio lattuga e pomodoro”, diceva l’avviso alla clientela del drive-thru a Treforest, vicino a Pontypridd, ora rimosso.

McDonald’s ha specificato che l’avviso era stato messo come forma di avvertenza a scopo precauzionale, ma ora non è più necessario.

In queste settimane, le preoccupazioni della Gran Bretagna per le possibili difficoltà di approvvigionamenti di cibarie erano in effetti state numerose, al punto che il governo aveva chiesto ai supermercati di fare scorta di prodotti alimentari per timore che ci potessero essere carenze, soprattutto di verdure fresche, senza gli accordi necessari a garantire un’importazione dall’estero.

Il timore era poi aumentato dalle corse agli acquisti generate da questi annunci, che hanno mandato nel panico gli Inglesi.

[Fonte:  WalesOnline]

1