di Valentina Dirindin 8 Aprile 2020
McDonald's

Cgil uno – McDonald’s zero: ha chiuso il Mc Delivery di Palermo dopo la denuncia dei sindacati che avevano protestato per la fila dei rider in attesa del cibo da portare a domicilio davanti al locale.

Con una nota della Nidil Cgil Palermo si fa sapere che il punto vendita è stato chiuso: “Sabato sera, ha riaperto i battenti e in un paio d’ore davanti alla sede della catena di fast-food di viale Regione siciliana si è creato un assembramento di riders, sforniti dei  necessari dispositivi di protezione, che Glovo non ha fornito ai suoi ciclofattorini, e senza la possibilità di mantenere adeguate distanze di sicurezza”.

“La chiusura del centro di Mc Delivery, da noi chiesta, è stata opportuna  a tutela della salute non solo dei lavoratori, i riders, spesso  dimenticati, e che in questo momento svolgono un servizio pubblico essenziale al pari dei supermercati e di altri operatori in attività senza tuttavia aver riconosciuti i diritti del lavoro subordinato – dichiarano il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo e il segretario generale Nidil Cgil Palermo Andrea Gattuso – Ma anche dei clienti. Il fatto che sabato sera si sia creato  l’assembramento non è dipeso da una condotta scorretta dei riders ma dal fatto che  che in un paio d’ore, come ammesso dall’azienda, siano  arrivati 500 ordini ed è stato impossibile per il punto vendita di McDonald’s, l’unico riattivato in città, gestire quell’incredibile afflusso alle condizioni date”.

[Fonte: La Repubblica]