di Valentina Dirindin 22 Dicembre 2019
McDonald's

Si fermano per lutto tutti i ristoranti McDonald’s del Perù, dopo che due lavoratori sono morti sul posto di lavoro. Il fatto risale a qualche giorno fa, quando la diciannovenne Alexandra Porras e il suo ragazzo, il diciottenne Gabriel Campos stavano pulendo una macchina per le bibite gassate nel McDonald’s della capitale peruviana, Lima, e sono morti – sembra da una prima indagine della polizia – a causa di una scossa elettrica.

Il decesso dei due giovani addetti alle pulizie aveva già provocato qualche protesta di fronte al McDonald’s dove era avvenuto il fatto. La tragica vicenda, infatti, aveva riportato alla ribalta le rivendicazioni dei lavoratori peruviani, che chiedono maggiori diritti e più regolarità.

In attesa di accertare le responsabilità e le dinamiche che hanno portato al decesso dei due giovani, la divisione peruviana di McDonald’s ha annunciato che in tutto il paese i ristoranti rimarranno chiusi due giorni per lutto.

McDonald’s si è detto partecipe dell’immenso dolore dei familiari, a cui ha assicurato il massimo appoggio necessario in questo difficile momento. McDonald’s potrebbe essere multato per una cifra di circa 56mila euro qualora l’agenzia per la sicurezza sul lavoro del Perù, Sunafil, accertasse sue responsabilità nell’accaduto.

[Fonte: BBC News]