di Valentina Dirindin 21 Aprile 2021
Pagliaccio di McDonald's

Un McDonald’s in Florida sta pagando 50 dollari gli aspiranti lavoratori che si presentano per un colloquio di lavoro, ma pare che, nonostante il compenso, l’iniziativa non stia attirando molti candidati.

Blake Casper, il franchisee proprietario del ristorante (ne possiede circa sessanta, tutti McDonald’s, tutti in Florida), ha detto che l’idea della ricompensa per il colloquio gli è venuta dopo che il direttore generale gli aveva detto di “fare tutto ciò che è necessario fare” per assumere lavoratori.

E così lui ha fatto: perfino a costo di pagarli ancor prima di assumerli. Il problema, un po’ come succede anche nel Regno Unito, pare sia la mancanza di personale, tra aziende che improvvisamente riaprono e assumono e le maggiori indennità di disoccupazione, che non invogliano gli aspiranti lavoratori a ripartire. Secondo Blake Casper, non è mai stato così difficile assumere lavoratori dalla fine degli anni Novanta.

“È in atto una tempesta perfetta in questo momento – ha detto Casper a Insider – ci sono molte persone con un sacco di soldi e sono là fuori a fare shopping. E poi c’è il rovescio della medaglia, con noi che cerchiamo disperatamente aiuto”. Solo la scorsa settimana, i suoi 60 ristoranti hanno assunto 115 nuovi lavoratori.

[Fonte: Insider]